San Pietro - Hotel San Pietro - San Pietro Roma - San Pietro Vaticano - Hotel San Pietro Roma - Basilica di San Pietro - Piazza San Pietro


hotel a roma

HOTEL A ROMA

hotel a roma
hotel a roma
  Home Page | Aggiungi ai Preferiti hotel a roma

DA VEDERE
Colosseo
Musei Vaticani
Fontana di Trevi
Piazza Navona
Piazza di Spagna
Arco di Costantino
Galleria Borghese
Basilica di San Pietro
Pantheon
Musei Capitolini
Museo Castel Sant'Angelo
Galleria Palazzo Corsini
Galleria Spada
Galleria Doria Pamphilj
Galleria Colonna
Campidoglio
Palazzo del Quirinale
Palazzo Chigi
Fori Imperiali
Foro Romano
Ara Pacis Augustae
Domus Aurea
Palazzo Madama
Basilica di San Giovanni
San Paolo fuori le Mura
Fiera di Roma
Eventi a Roma
Storia di Roma

PERNOTTAMENTO
Hotel 5 stelle Roma
Hotel 4 stelle Roma
Hotel 3 stelle Roma
Hotel 2 stelle Roma
Hotel 1 stella Roma
Residence a Roma
Bed and Breakfast Roma
Camping a Roma
Ostelli a Roma

RISTORAZIONE
Pizzerie a Roma
Ristoranti a Roma
Birrerie e Pub a Roma
Enoteche e Wine Bar Roma
Ricette tipiche

MEZZI DI TRASPORTO
Come arrivare a Roma
Autonoleggi Roma
Metropolitana Roma
Aeroporto Fiumicino
Aeroporto Ciampino
Stazione Roma Termini

SITI SU ROMA
Siti Roma

Basilica di San Pietro


La sede del culto cattolico


Basilica di San PietroLa costruzione dell’odierna Basilica di San Pietro fu iniziata durante il pontificato di Papa Giulio II nel 1506, in realtà è una costruzione ex-novo perché riguarda l’ampliamento di una chiesa risalente al IV secolo fatta erigere dall'imperatore Costantino nel luogo in cui fu sepolto San Pietro, discepolo di Gesù Cristo e primo Papa del Cristianesimo. Una sorta di ristrutturazione della Basilica era stata già avviata durante il precedente pontificato con Papa Nicolò V e l’architetto Leon Battista Alberti , ma l’improvvisa morte di questi interruppe i lavori. A coordinare i lavori di ristrutturazione e commissionare le opere necessarie fu stabilito un ente tuttora esistente: la Reverenda “Fabrica Sancti Petri”, dove negli archivi sono conservati progetti, contratti e corrispondenze dell’epoca, grazie ai quali in casi di incertezza di attribuzione risolvono molti dubbi. La Basilica ha una lunghezza di 186 metri, un’altezza di 119, per una superficie totale che supera i 15.000 metri quadrati.



La Basilica di San Pietro è circondata dall’avvolgente colonnato di 240 metri progettato su commissione di Papa Alessandro VII allo scultore e architetto Gian Lorenzo Bernini, la forma semicircolare del colonnato simboleggia l’abbraccio della Chiesa verso i fedeli che si raccolgono in preghiera. Sopra le colonne possiamo ammirare le 140 statue in travertino scolpite dalla scuola del Bernini e raffiguranti Santi e fondatori di diversi ordini religiosi. Al centro della piazza Papa Sisto V fece collocare un obelisco alto 25 metri fatto portare a Roma dall’Imperatore Caligola, originariamente fu collocato nel circo di San Pietro BaldacchinoNerone, successivamente a sinistra della Basilica e la sistemazione attuale fu stabilita dallo scultore e architetto Domenico Fontana. Papa Sisto IV vi fece incidere sul recto delle iscrizioni sacre. Il visitatore potrà osservare accanto all’obelisco due fontane a tre vasche sovrapposte; la prima fu eseguita nel 1664 da Carlo Maderno sotto Paolo V e la seconda risale al 1667 ed è di Gian Lorenzo Bernini su commissione di Alessandro VII.
Ai primi del ‘900 vennero effettuati degli scavi sotto la Basilica, da questi si scoprì la presenza di una necropoli usata sin dal II secolo d.C.; per accedervi si attraversa la “Porta delle Campane” a sinistra della Basilica, la visita termina alla tomba di San Pietro. La necropoli è composta dalle antiche fondamenta della prima basilica costantiniana e dai mausolei, con le tombe disposte su due file parallele. I mausolei sono importantissimi non solo per i sacri sarcofagi custoditi al loro interno ma anche per gli stucchi, pitture e mosaici; ad esempio il mausoleo denominato “Cristo Sole” sono presenti simboli cristiani associati ad altri di origine pagana.
Molti artisti lavorarono alla costruzione della Basilica, Bramante fu l’architetto al quale Giulio II commissionò la ricostruzione. Alla sua morte continuò il lavoro Raffaello Sanzio, che modificò la pianta a croce greca in una a croce latina. Michelangelo Buonarroti assunse il ruolo di capo architetto dopo Raffaello, riportando ulteriormente la pianta a croce greca ed eseguì il disegnò della cupola ricordata da tutti come “il Cuppolone”. L'opera di Michelangelo fu portata a termine da Carlo Maderno La pietà di Michelangeloche cambiò per l’ultima volta la pianta della Basilica tornando a croce latina come aveva progettato Raffaello. Lo stile della Basilica di San Pietro è prevalentemente barocco, al suo interno troviamo numerose opere come il Baldacchino in bronzo del Bernini, la Pietà di Michelangelo, scolpita tra il 1498 ed il 1500, la tomba di Alessandro VII del Bernini, con le statue della Giustizia, la Prudenza, la Carità, la Verità, la Morte ed al centro il papa. Le pitture della Basilica sono veramente numerose e vi citiamo solo alcuni degli artisti che vi hanno collaborato: Pietro Da Cortona, Giulio Romano, Andrea Sacchi, Lanfranco, Carlo Maratta, Cesare Nebbia, Giovanni De Vecchi. Oltre alle sculture citate in precedenza ricordiamo anche quelle di: Antonio del Pollaiolo, Filippo Della Valle, Pietro Bracci, Pietro Pacilli, Giuseppe Rusconi, Andrea Bolgi, Francesco Mochi, Francois Duquesnoy, Francesco Nagni, Francesco Messina, Stefano Speranza, Camillo Rusconi, Giacomo Della Porta, Guglielmo Della Porta, Innocenzo Spinazzi, Pierre Legros, Agostino Cornacchini, Carlo Monaldi, Antonio Montauti, Michelangelo Slodtz, Antonio Canova, Emilio Greco, Pietro Canonica e Carlo Marchionni. La porta principale della Basilica è di bronzo e vi sono raffigurate più “istorie” prodotte dallo scultore Antonio Filarete su commissione di papa Eugenio IV Condulmer, al di sopra di essa è stato scolpito un bassorilievo disegnato dal Bernini. La Basilica è la sede del culto cattolico, qui si riuniscono i fedeli di tutto il mondo in occasione delle celebrazioni per il Natale, la Pasqua ed i riti della Settimana Santa, la proclamazione dei nuovi papi con la famosa “Fumata Bianca” alla fine del Conclave e le esequie dei papi defunti. E’ tradizione che i pellegrini in visita tocchino con la mano destra la statua bronzea di San Pietro e dopo si facciano il segno della croce.





Come arrivare alla Basilica di San Pietro in Vaticano:
Metro A Ottaviano - bus 64 da Termini, da Repubblica, Via Nazionale, Largo Argentina, Corso Vittorio Emanuele.



15/12/2017 14:55:09 | La riproduzione anche parziale di questo sito è Vietata | Contatti Hotel Roma Contatti |