Quirinale - Palazzo del Quirinale - Quirinale Roma - Roma Quirinale - Roma Palazzo del Quirinale


hotel a roma

HOTEL A ROMA

hotel a roma
hotel a roma
  Home Page | Aggiungi ai Preferiti hotel a roma

DA VEDERE
Colosseo
Musei Vaticani
Fontana di Trevi
Piazza Navona
Piazza di Spagna
Arco di Costantino
Galleria Borghese
Basilica di San Pietro
Pantheon
Musei Capitolini
Museo Castel Sant'Angelo
Galleria Palazzo Corsini
Galleria Spada
Galleria Doria Pamphilj
Galleria Colonna
Campidoglio
Palazzo del Quirinale
Palazzo Chigi
Fori Imperiali
Foro Romano
Ara Pacis Augustae
Domus Aurea
Palazzo Madama
Basilica di San Giovanni
San Paolo fuori le Mura
Fiera di Roma
Eventi a Roma
Storia di Roma

PERNOTTAMENTO
Hotel 5 stelle Roma
Hotel 4 stelle Roma
Hotel 3 stelle Roma
Hotel 2 stelle Roma
Hotel 1 stella Roma
Residence a Roma
Bed and Breakfast Roma
Camping a Roma
Ostelli a Roma

RISTORAZIONE
Pizzerie a Roma
Ristoranti a Roma
Birrerie e Pub a Roma
Enoteche e Wine Bar Roma
Ricette tipiche

MEZZI DI TRASPORTO
Come arrivare a Roma
Autonoleggi Roma
Metropolitana Roma
Aeroporto Fiumicino
Aeroporto Ciampino
Stazione Roma Termini

SITI SU ROMA
Siti Roma

Il Palazzo del Quirinale


La sede della Presidenza della Repubblica


Il QuirinaleLa costruzione del Palazzo del Quirinale venne commissionata nel 1573 da Papa Gregorio XIII per realizzare la residenza estiva. Con Papa Sisto V i lavori continuarono con l'architetto Domenico Fontana e con Papa Paolo V da Flaminio Ponzio e da Carlo Maderno. Il fabbricato denominato della Manica Lunga è opera di Gian Lorenzo Bernini e richiesto da Papa Alessandro VII. Come si può intuire da tutte queste commissioni papali, il Palazzo del Quirinale fu la residenza del Papa fino al 1870, quando Roma venne conquistata dal Regno d'Italia divenne la residenza dei Re fino al 1946. Il palazzo ospita gli uffici e gli appartamenti del Presidente della Repubblica, e sul lato parallelo a via XX Settembre si trovano gli appartamenti decorati e ammobiliati per le visite dei monarchi stranieri o delle autorità. La facciata dell'edificio è un rifaciemento rinascimentale, presentata su due piani con finestre a piattabanda ed a timpano. Su di essa è in bella mostra il portale di C. Maderno, fra due colonne reggenti un ricco timpano arcuato con cornice spezzata, sulla quale sono situate le statue di San Pietro di Stefano Maderno e di San Paolo di Guglielmo Berthelot, del 1615. Al disopra di esse domina il grande balcone fiancheggiato da lesene e fregiato nel mezzo del timpano spezzato da una Madonna col Bambino 1635 ad opera di Pompeo Ferrucci.



Vi proponiamo di visitare le seguenti sale ed ambienti del palazzo:

La Cappella Paolina
Fu edificata da Carlo Maderno per volere di Papa Paolo V Borghese al quale deve il nome. Paolo V volle far decorare la volta e le pareti della Cappella con affreschi che non sfigurassero rispetto a quelli michelangioleschi della Cappella Sistina. La volta è ornata da rosoni, putti e lo stemma Borghese del drago con l'aquila. Furono introdotti anche il portale d'ingresso, la cantoria in marmo sulla parete di destra ed il minuscolo oratorio con rilievi in stucco dorato della bottega del Ferabosco sulla volta e le pareti decorate a grottesche da Cesare Rossetti nel 1616. Papa Pio VII nel 1814 fece dipingere le figure degli Apostoli, degli Evangelisti Luca e Marco e di san Paolo a Raffaele Stern. Sull'altare è situato un arazzo francese raffigurante “l'Ultima predica di santo Stefano”.

La galleria di Alessandro VII
Nel 1656 Papa Alessandro VII Chigi decide di far decorare le pareti della Galleria con un lungo fregio ad affresco e commissiona per l'opera Pietro da Cortona. Il ciclo si svolge in senso antiorario a partire dall'ovale di Lazzaro Baldi e Garpard Dughet raffigurante Dio ammonisce Adamo ed Eva, le storie dell'Antico Testamento proseguono lungo la parete e terminano con l'affresco del Mola raffigurante Giuseppe riconosciuto dai fratelli (Sala Gialla), per tornare indietro sulla parete interna con altre scene del Vecchio Testamento e con l'Annunciazione, e concludersi sulla parete corta di fondo (Sala degli Ambasciatori) con la Natività di Carlo Maratta.



L'ala Sabauda
Creata con il programma di rinnovamento del Quirinale del re Vittorio Emanuele II, il programma venne portato a compimento verso il 1880. Le stanze furono abbellite con arazzi dell'epoca, e per quanto riguarda la Sala dei Parati Piemontesi, questa fu impreziosita con un parato settecentesco in seta ricamata a motivi orientali asportato dal Palazzo Reale di Torino.

La Cappella dell'Annunziata
Costruita da Flaminio Ponzio per la devozione privata di Papa Paolo V. Nel 1609 Guido Reni viene commissionato dal Papa per la decorazione pittorica mentre “l’annuncio a Gioacchino” affrescato entro la lunetta della parete destra è di Antonio Carracci. Nella lunetta della parete sinistra si può ammirare “la presentazione al Tempio” di Giovanni Lanfranco, sulle lesene delle pareti di questo primo ambiente Guido Reni con i suoi aiuti (soprattutto Albini e Campana), realizza dieci Virtù: Prudenza, Fortezza, Vigilanza, Temperanza, Fede, Speranza, Giustizia, Pace, Mansuetudine, Carità, e nella cupola La Vergine in gloria con la Madonna assunta in cielo, posta accanto all’Eterno in una corona di angeli musicanti. Gli stucchi furono dorati da Annibale Corradini ed il pavimento in marmo venne rifatto durante il pontificato di Pio VII (1800-1823) come attesta lo stemma del pontefice in esso inserito.

Il Salone dei Corazzieri Quirinale - Doppio Portale
L'ambiente fu edificato da Carlo Maderno per volere di Papa Paolo V Borghese, e dedicato agli incontri ufficiali del pontefice con le delegazioni diplomatiche straniere in visita alla Santa Sede. Il grande fregio affrescato sulla parte superiore delle pareti fu realizzato nel 1616-17 sotto la direzione dei pittori Agostino Tassi, Giovanni Lanfranco e Carlo Saraceni ed i collaboratori Giovanni Antonio Galli detto lo Spadarino, Alessandro Turchi, Pasquale Ottino e Marcantonio Bassetti. La decorazione a grottesche è contemporanea ai lavori del fregio ma si deve ad Annibale Duranti. Il doppio portale disegnato da Carlo Maderno introduce, attraverso la sola porta di destra (quella di sinistra è finta), alla Cappella Paolina.


Informazioni utili:
Piazza del Quirinale
Orario: ore 08.30 - 12.30 solo la Domenica
Costo del Biglietto: 5,00 € intero, 2.50 € ridotto per insegnanti, studenti di Storia dell'arte e specializzati in possesso di documento comprovante, gratuito al di sotto dei 18 anni e sopra i 65 anni di età - per scuole munite di lista dei partecipanti debitamente compilata e firmata.

Come arrivare:
Autobus n° 64 170
Metr : Linea A fermata Spagna, Barberini, Repubblica

19/08/2017 13:10:36 | La riproduzione anche parziale di questo sito è Vietata | Contatti Hotel Roma Contatti |