Piazza Navona - Hotel Piazza Navona - Piazza Navona Hotel - Piazza Navona Roma


hotel a roma

HOTEL A ROMA

hotel a roma
hotel a roma
  Home Page | Aggiungi ai Preferiti hotel a roma

DA VEDERE
Colosseo
Musei Vaticani
Fontana di Trevi
Piazza Navona
Piazza di Spagna
Arco di Costantino
Galleria Borghese
Basilica di San Pietro
Pantheon
Musei Capitolini
Museo Castel Sant'Angelo
Galleria Palazzo Corsini
Galleria Spada
Galleria Doria Pamphilj
Galleria Colonna
Campidoglio
Palazzo del Quirinale
Palazzo Chigi
Fori Imperiali
Foro Romano
Ara Pacis Augustae
Domus Aurea
Palazzo Madama
Basilica di San Giovanni
San Paolo fuori le Mura
Fiera di Roma
Eventi a Roma
Storia di Roma

PERNOTTAMENTO
Hotel 5 stelle Roma
Hotel 4 stelle Roma
Hotel 3 stelle Roma
Hotel 2 stelle Roma
Hotel 1 stella Roma
Residence a Roma
Bed and Breakfast Roma
Camping a Roma
Ostelli a Roma

RISTORAZIONE
Pizzerie a Roma
Ristoranti a Roma
Birrerie e Pub a Roma
Enoteche e Wine Bar Roma
Ricette tipiche

MEZZI DI TRASPORTO
Come arrivare a Roma
Autonoleggi Roma
Metropolitana Roma
Aeroporto Fiumicino
Aeroporto Ciampino
Stazione Roma Termini

SITI SU ROMA
Siti Roma

Piazza Navona


La piazza più famosa del mondo


Piazza Navona La storia di Piazza Navona risale alla Roma Imperiale, su tutta l'area sorgeva il circo dell'Imperatore Domiziano dove si svolgevano finte battaglie navali, grandiosi spettacoli pubblici e giochi per divertire il popolo romano come le gare di atleti: gli agoni, la cui evoluzione deriva il nome di Piazza Navona (agone, nagone, navone, navona) al contrario del Colosseo qui non vi erano spettacoli di leoni e gladiatori perché l'imperatore Domiziano era un uomo amante di giochi pacifici. Il circo fu inaugurato nell' 81 d.C., lungo 240 metri e largo 65, e l'attuale piazza conserva la forma e le dimensioni dell’antica pista. L’odierna piazza rettangolare fu costruita nel 1600 circondata da fontane, dalla chiesa di S. Agnese e dal Palazzo Pamphilj oggi adibito a museo (cfr la relativa sezione). Tutto questo fu realizzato per volere di Papa Innocenzo X che predispose la sistemazione della Piazza con la ricostruzione del Palazzo Pamphilj commissionato a Girolamo Rainaldi, che con la sua imponenza diede a tutto l’ambiente un carattere distinto al quale si ispirarono le costruzioni successive.



In questa piazza il Papa fece costruire una chiesa in onore di S. Agnese, sul luogo dove la santa subì il martirio, che consistette nell’esposizione di S. Agnese nuda alla gogna e ricoperta solo dai suoi capelli, la costruzione iniziò nel 1652 da Girolamo e Carlo Rainaldi e fu terminata dall’architetto e scultore Borromini nel 1657. Ultimata la piazza, il pontefice continuò ad abbellirla con la costruzione di due fontane, quella centrale denominata “Fontana dei Fiumi” eretta da Gian Lorenzo Bernini, dove dei giganti siedono su delle rupi e simboleggiano i fiumi dei quattro Continenti: il Nilo, il Gange, il Danubio e il Rio della Plata. Davanti al Palazzo Pamphilj è situata la “Fontana del Moro” risalente al 1654 e denominata così perché vi è la statua di un etiope che lotta con un delfino, opera di Giovanni Antonio Mari. La terza ed ultima fontana è la “Fontana del Nettuno” già detta dei “calderari” eretta dal Della Porta nel 1576, questa rimase disadorna fino al 1878 quando furono collocate le sculture Nettuno che lotta con la piovra del Della Bitta e Nereidi, putti e cavalli marini di Zappalà. Nei dintorni di Piazza Navona si trova Via di Tor Millina dove si concentrano alcuni locali come enoteche e pub (cfr la relativa sezione), percorsa questa strada giungiamo all'incrocio con Via della Pace dove è situata la chiesa di S. Maria della Pace con all'interno il dipinto delle “Sibille” realizzato da Raffaello. Nei dintorni si trova Piazza di S. Apollinare dove si trova il “Palazzo Altemps” sede del Museo Nazionale Romano, e la chiesa di S. Apollinare ricostruita da Ferdinando Fuga nel VIII secolo. Ogni anno dal 1 dicembre al 6 gennaio nella piazza si svolge un mercatino, qui si possono acquistare le statuine per adornare il presepio, giocattoli da regalare ai bambini per il Natale e tanti prodotti tipici laziali.



21/10/2017 16:08:15 | La riproduzione anche parziale di questo sito è Vietata | Contatti Hotel Roma Contatti |