Musei Capitolini - Musei Capitolini Roma - Hotel Musei Capitolini - Roma Musei Capitolini


hotel a roma

HOTEL A ROMA

hotel a roma
hotel a roma
  Home Page | Aggiungi ai Preferiti hotel a roma

DA VEDERE
Colosseo
Musei Vaticani
Fontana di Trevi
Piazza Navona
Piazza di Spagna
Arco di Costantino
Galleria Borghese
Basilica di San Pietro
Pantheon
Musei Capitolini
Museo Castel Sant'Angelo
Galleria Palazzo Corsini
Galleria Spada
Galleria Doria Pamphilj
Galleria Colonna
Campidoglio
Palazzo del Quirinale
Palazzo Chigi
Fori Imperiali
Foro Romano
Ara Pacis Augustae
Domus Aurea
Palazzo Madama
Basilica di San Giovanni
San Paolo fuori le Mura
Fiera di Roma
Eventi a Roma
Storia di Roma

PERNOTTAMENTO
Hotel 5 stelle Roma
Hotel 4 stelle Roma
Hotel 3 stelle Roma
Hotel 2 stelle Roma
Hotel 1 stella Roma
Residence a Roma
Bed and Breakfast Roma
Camping a Roma
Ostelli a Roma

RISTORAZIONE
Pizzerie a Roma
Ristoranti a Roma
Birrerie e Pub a Roma
Enoteche e Wine Bar Roma
Ricette tipiche

MEZZI DI TRASPORTO
Come arrivare a Roma
Autonoleggi Roma
Metropolitana Roma
Aeroporto Fiumicino
Aeroporto Ciampino
Stazione Roma Termini

SITI SU ROMA
Siti Roma

Musei Capitolini e Pinacoteca Capitolina


Il più grande Museo archeologico della Capitale


Musei Capitolini - Statua di Marco AurelioI Musei Capitolini nascono nel 1471 quando papa Sisto IV dona alla città di Roma delle importantissime statue in bronzo, muse per gli scultori rinascimentali e neoclassici, queste ancora visibili sono: la Lupa, lo Spinario, il Camillo e ciò che rimane di una statua colossale creata per l’Imperatore Costantino (testa, globo, mano); furono spostate dal Laterano al Campidoglio nel cortile del Palazzo dei Conservatori e costituirono i primi reperti in mostra ai Musei Capitolini. A queste sculture si aggiunsero i reperti provenienti dagli scavi effettuati intorno la città, infatti i Musei Capitolini sono prettamente archeologici per la molteplicità di elementi inerenti la Roma antica. Tra questi ricordiamo la statua equestre di Marco Aurelio, trasferita nel 1538 per volere del papa Paolo III e fonte di ispirazione per lo scultore Donatello nella creazione del “Gattamelata”. La visita ai Musei Capitolini avviene attraverso il Palazzo dei Conservatori, il Palazzo Nuovo, il Tabularium ed il Palazzo Clementino Caffarelli, edifici situati nella piazza del Campidoglio, realizzata da Michelangelo Buonarroti. Il Palazzo dei Conservatori ospita la Pinacoteca Capitolina, sotto di esso vi è un percorso sotterraneo che lo collega al Palazzo Nuovo e conduce al “Tempio di Veiove” all’interno del Tabularium, un ex archivio di età Repubblicana e dal quale oggi si può ammirare il Foro Romano.



La costruzione del Palazzo Nuovo avvenne nel 1654 per esporre ordinatamente la mole di opere che non trovava spazio all’interno del Palazzo dei Conservatori. Il Museo Capitolino fu inaugurato nel 1734 da Papa Clemente XII, mentre con Papa Benedetto XIV nel XVIII secolo venne inaugurata la Pinacoteca Capitolina, costituita da quattro collezioni private: quella della famiglia Sacchetti, quella Pio di Savoia e più tardi da quella Castellani di vasi antichi e quella Musei Capitolini - Statua di VenereCini di porcellane. Nel 1820 Papa Pio VII fece a trasferire al Palazzo dei Conservatori la collezione di busti conservati al Pantheon e che costituiscono la “Protomoteca Capitolina”, ma l’incremento maggiore della collezione si ha nel 1870 con i reperti provenienti degli scavi effettuati per la creazione di nuovi quartieri della capitale. Il Medagliere Capitolino fu costituito nel XIX secolo con l'acquisizione di collezioni private e con i reperti numismatici provenienti dagli scavi urbani. Nel 1997 sono stati effettuati dei lavori di ristrutturazione e le opere in esposizione furono spostate momentaneamente dal Museo del Palazzo dei Conservatori all’ex centrale elettrica dell'Acea sulla via Ostiense, la “Centrale Montemartini”. Questi lavori sono serviti per la creazione di un percorso museale che comprende anche la riapertura di sezioni chiuse in precedenza. Fra le opere della sala del pianterreno ricordiamo: il sarcofago Amendola con il combattimento tra Greci e Galati datato intorno al II secolo, la statua di Marte e la già citata statua equestre di Marco Aurelio. Al primo piano troviamo la Venere Capitolina, statua rappresentante la Venus Pudica in marmo e copia di un originale ellenistico datata intorno al III secolo. Nella sala degli Imperatori si trovano 65 busti in marmo degli imperatori romani.

Musei Capitolini - Sala Imperatori

Informazioni utili sui Musei Capitolini:
Musei Capitolini
Piazza del Campidoglio 1 - 00186 ROMA
Tel. 06-67102475 - 06 39967800
Fax 06-6785488
info.museicapitolini@comune.roma.it
Orario: Martedì - Domenica 9:00 - 20:00
Giorno di chiusura settimanale: lunedì

Come arrivare ai Musei Capitolini:
Autobus: Via del Teatro di Marcello n° 44, 63, 81, 95, 160, 170, 175, 204, 628, 715, 716, 780, 781.
Via dei Fori Imperiali n° 84, 85, 87, 175, 186, 810, 850.
Via del Plebiscito n° 46, 62, 63, 64, 70, 80, 81, 87, 186, 492, 628, 640, 810.
Metropolitana: Linea B - fermata Colosseo

Per i disabili:
Ci sono delle rampe apposite: una è situata in Via del Tempio di Giove ed immette nel I piano del Palazzo dei Conservatori; l'accesso agli altri piani del palazzo è assicurato da ascensori. Un’altra si trova in Via di S. Pietro in Carcere e conduce al Tabularium, dal quale con un montascale è si raggiungono la Galleria di Congiunzione ed il piano terra del Palazzo Nuovo.
Per poter utilizzare questi accessi vi raccomandiamo di avvertire precedentemente gli addetti al seguente numero di telefono: 06-67102071.

19/08/2017 13:01:45 | La riproduzione anche parziale di questo sito è Vietata | Contatti Hotel Roma Contatti |